Immigrazione: l'indagine di Medu sui Cie italiani (2013)

Arcipelago Cie. Indagine sui centri di identificazione ed espulsione italiani (2013). I centri di identificazione ed espulsione (Cie) garantiscono il rispetto della dignità e dei diritti fondamentali degli stranieri trattenuti? A quindici anni dall’istituzione di questi centri, qual è la reale efficacia dell’istituto della detenzione amministrativa nel contrasto dell’immigrazione irregolare? Esistono altri strumenti meno afflittivi per affrontare questo fenomeno? Medici per i diritti umani (Medu) ha presentato il 13 maggio 2013 il rapporto "Arcipelago Cie. Indagine sui centri di identificazione ed espulsione" (Infinito Edizioni)L’indagine, compiuta nell’arco di un anno, è la prima realizzata da un’organizzazione indipendente attraverso visite sistematiche in tutti i Cie, dopo il prolungamento, nel 2011, dei tempi di trattenimento a 18 mesi. Oltre che sul monitoraggio dei centri, lo studio si è basato sull’analisi di dati statistici e sulla raccolta di testimonianze dirette degli stranieri trattenuti e del personale che vi opera. Una parte del rapporto è inoltre dedicata alla situazione dei centri di detenzione per migranti in altri Paesi europei a forte pressione migratoria.

Leggi la sintesi del rapporto

Aree tematiche: Immigrazione - Sicurezza

Tags: Irregolari - Sicurezza - Immigrazione