Sicurezza: indagine dell'Osservatorio europeo (2010)

La sicurezza in Italia e in Europa. Significati, immagine e realtà (2010). Il quarto rapporto sulla sicurezza in Italia e in Europa, realizzato da Demos & Pi e Osservatorio di Pavia per Fondazione Unipolis, presenta elementi di continuità con il passato e alcune novità significative. Il rapporto utilizza una doppia prospettiva: la percezione sociale della sicurezza, analizzata attraverso sondaggi d’opinione condotti in Italia, Francia, Spagna, Gran Bretagna e Germania, e la rappresentazione mediatica degli stessi temi, con il confronto tra le principali reti pubbliche europee. Il principale elemento di continuità concerne il peso della criminalità sui media e nei Tg in Italia. Esso resta alto e, anzi, torna a crescere in modo significativo, anche per ragioni specifiche (come evidenziato nell’ultimo semestre anche dalla vicenda di Sara Scazzi e dalla massiccia e quotidiana copertura dei media italiani). Si tratta di un aspetto che distingue l’informazione in Italia rispetto a ogni altro Paese europeo. Inoltre la distanza tra i notiziari televisivi italiani e tutti gli altri, sotto questo aspetto, è netta. Nel 2010 il Tg1 ha dedicato oltre mille notizie ai fatti criminali, il doppio rispetto al Tg  pubblico spagnolo, tre volte rispetto a quello inglese, quattro volte rispetto a quello francese e, infine, ben diciotto volte rispetto al Tg pubblico tedesco. Insomma, la tv italiana continua a puntare su questo genere di notizie, mentre tra le preoccupazioni degli italiani prevalgono quelle relative al lavoro, alla situazione economica, alla pensione, alla precarietà in genere.

Leggi il testo completo

 

Aree tematiche: Sicurezza

Tags: Criminalità - Sicurezza - Comunicazione