DIPENDENZE

 
  • Alcol: bere per ‘socializzare’. Il binge drinking

    Con l’espressione binge drinking si fa riferimento all’abitudine di consumare eccessive quantità di alcol (convenzionalmente 6 o più bicchieri di bevande alcoliche) in una sola occasione, come ad esempio durante una stessa serata o una festa. Questo ...

  • Alcol: come cambia l’abitudine del bere

    Secondo l’Istat (Rapporto annuale 2012 “L’uso e l’abuso di alcol in Italia”), prosegue il cambiamento di lungo periodo (2001-2012) del modello di consumo tradizionale, basato sulla consuetudine di bere giornalmente vino durante i pasti. Un numero cre...

  • Alcol: gli alcoldipendenti in Italia

    Sono 66.548  (51.491 maschi e 15.057 femmine) i soggetti presi in carico presso i servizi alcologici territoriali (459 rilevati), di cui il 30,5% sono nuovi utenti. Il dato relativo al 2008 è in aumento rispetto al numero delle presenze del 2007 (58....

  • Alcol: gli studenti e il consumo

    L’80% degli studenti (15-19 anni) ha consumato una bevanda alcolica nell’ultimo anno (71% dei ragazzi e 59% delle ragazze) e il 65% negli ultimi trenta giorni (consumo riferito al mese precedente l’indagine). Tra questi il 35,5% ha dichiarato di fare...

  • Alcol: i consumi in Italia

    Nel 2012 la quota di popolazione di 11 anni e più che ha consumato almeno una bevanda alcolica durante l’anno è pari al 64,6% (quasi 35 milioni di persone), quota stabile rispetto al 2011 (65%) e al 2010 (65,7%), in diminuzione se si prende in consid...

  • Alcol: i neonati esposti all’alcol in gravidanza

    Secondo l'Osservatorio nazionale alcol - Cnesps dell'Istituto superiore di sanità (Iss) non esistono dati certi sull'incidenza della La sindrome feto-alcolica (FetalAlcohol Syndrome-Fas) e delle patologie correlate (Fasd) in Italia. La stima di preva...

  • Alcol: il consumo a rischio

    In Italia nel 2012 le persone di 11 anni e più con almeno un comportamento a rischio nel consumo di alcol sono 7 milioni e 464 mila persone  (13,8%), sono 715 mila in meno rispetto al 2011 (-1,4%), di questi 5 milioni e 674 mila sono maschi (erano 6 ...

  • Alcol: la differenza di genere nel consumo

    Molto elevate sono le differenze di genere nel consumo di alcol. Il 78,3% degli uomini di 11 anni e più consuma alcol (in particolare vino, birra e altri alcolici come aperitivi, amari e superalcolici), mentre le donne consumatrici sono il 51,8%. Anc...

  • Alcol: la diffusione in Europa

    Il consumo di alcol nell'Unione europea è pari a una media di 11 litri di alcol puro per adulto all’anno. Nel 1970 i livelli erano più alti (15 litri per adulto), tuttavia la decrescita è accompagnata da un aumento dei modelli di consumo a rischio. N...

  • Alcol: la diffusione nel mondo

    I consumatori di alcol nel mondo rappresentano il 55% della popolazione adulta, considerando per adulti individui sopra i 15 anni di età. Secondo il “Rapporto globale su alcol e salute”, pubblicato a febbraio del 2011 dall’Oms (Organizzazione mondial...

  • Alcol: la vodka negli occhi, il nuovo sballo

    "Vodka Eyeballing” è il nuovo sballo alcolico diffusosi tra i giovani dei college, dalla Gran Bretagna fino agli Stati Uniti, si basa sullo spruzzarsi o versarsi la vodka, ma anche il rum o l’assenzio, direttamente negli occhi. Uno dei primi a lancia...

  • Alcol: le vittime in Italia

    L’Istituto superiore di sanità (Iss) segnala che ogni anno in Italia 20 mila persone, circa 13 mila uomini e 7.000 donne, di età superiore ai 15 anni, muoiono per una causa totalmente o parzialmente attribuibile all’assunzione di bevande alcoliche. L...

  • Droghe e repressione: i reati in Italia

    Sono state 23.103 le operazioni antidroga effettuate in Italia nel 2011 dalle Forze dell’ordine. Erano 22 mila nel 2010. Più di 36 mila le denunce per reati inerenti la produzione, il traffico e la vendita di sostanze illegali, regolati dalla legge s...

  • Droghe e repressione: i sequestri in Italia

    Secondo quanto riferisce la Relazione annuale sulle droghe nel 2011, l’Italia si colloca tra i principali paesi europei come area di transito e di consumo di sostanze stupefacenti. Si riconferma che sul territorio nazionale gli interessi illegali nel...

  • Droghe e repressione: segnalazioni e sanzioni amministrative

    Persone segnalate per art. 121 della legge sulle droghe, Dpr 309/90. I dati ufficiali della Direzione centrale per i servizi antidroga del ministero dell’Interno, pubblicati nella Relazione annuale sulle droghe (2012) riferiscono che nel 2011 i sogge...

  • Droghe in Italia: sequestri di cocaina

    Con oltre 12 tonnellate di polvere bianca, il 2011-2012 è il biennio che fa segnare un record assoluto. La cocaina intercettata dalle forze dell’ordine dal gennaio 2011 a dicembre 2012 è circa il 16 per cento di tutta la cocaina sequestrata in Italia...

  • Droghe nel mondo: sequestri di cocaina

    Sono 774,707 le tonnellate di cocaina intercettate dalle forse di polizia di tutto il mondo nel 2011. Il dato è stato calcolato da Narcoleaks, progetto nato dal lavoro di alcuni giornalisti e ricercatori italiani in collaborazione con l’agenzia di stampa

  • Droghe: i consumi in Italia

    In Italia è il Dipartimento per le politiche antidroga (istituito con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri il 20/6/2008 e organizzato con decreto del 23/01/2009) che provvede agli approfondimenti giuridico-amministrativi e allo studio re...

  • Droghe: il fenomeno in Europa

    Secondo i dati della Relazione dell’Osservatorio europeo delle droghe e delle tossicodipendenze (Oedt) di Libsona 2013 si stima che in Europa nel 2011 almeno 1,2 milioni di persone sono state sottoposte a trattamento per consumo di sostanze illecite....

  • Droghe: il mercato in Italia

    La provenienza degli stupefacenti segue le principali vie internazionali di traffico della droga riguardante la Colombia per quanto attiene al mercato della cocaina, transitata principalmente per Messico, Spagna, Ol...

  • Droghe: il mercato nel mondo

    Tra alti e bassi, il traffico mondiale di cocaina, eroina e cannabis è pressoché stabile o, per alcuni aspetti, in lieve calo. È quanto emerge dal World drug report 2012, stilato dall’Unodc (Ufficio delle Nazioni unite contro la droga e il crimine). ...

  • Droghe: l'offerta nel web

    Significativa è l’offerta di droghe attraverso il web. Sempre più diffuse sono le farmacie on-line che vendono farmaci e sostanze di qualsiasi genere, senza richiedere alcuna prescrizione medica. Di facile accesso gli on-line drugstore, dove è possib...

  • Droghe: studenti (15-19 anni) che consumano

    I dati riguardanti l'indagine elaborata da Sps Italia (Student population survery) sugli studenti e l'uso di droghe (pubblicata nella Relazione annuale al Parlamento 2012), su un campione di 35.472 mila soggetti di età compresa tra 15 e 19 anni, hann...

  • Droghe: tossicodipendenti e carcere

    Al 30 giugno 2013, secondo i dati del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, gli ingressi di soggetti adulti in carcere per reati commessi in violazione della legge sulle droghe (Dpr 309/90) legati al traffico di sostanze stupefacenti amm...

  • Gioco d’azzardo e codice penale

    Il gioco d'azzardo è quello in cui ricorre il fine di lucro e consiste nello scommettere denaro o altri beni fungibili sull'esito futuro e incerto di determinati eventi pianificati connotati da un margine di incertezza tale da prestarsi a scommesse. ...

  • Gioco d’azzardo: quanto spendono gli italiani nei giochi

    Nel 2011 il mercato mondiale dei giochi d’azzardo ha raccolto, al netto dei premi erogati, 417 miliardi di euro (+5,6% sul 2010). Il 29% di questi sono in Europa. L’Italia, con 18,4 miliardi di euro, rappresenta oltre il 15% del mercato europeo del g...

  • Gioco d'azzardo: giovani giocatori italiani

    Per l’Istituto di fisiologia clinica del Consiglio nazionale delle ricerche (Ifc-Cnr) di Pisa, sono circa 15 milioni - il 38,3% della popolazione tra i 15 e i 64 anni - gli italiani che almeno una volta nella vita hanno giocato d’azzardo. E fra loro ...

  • Gioco d'azzardo: il gioco illecito in Italia

    Il gioco illecito è un fenomeno che mina gli interessi finanziari dello stato, poiché produce evasione fiscale e sottrae al bilancio generale risorse da destinare al benessere della collettività; lede gli interessi del mercato e del sistema economico...

  • Gioco d'azzardo: le sale Bingo

    Il gioco del bingo nasce nel 2000, con una previsione di 480 concessioni in prima battuta e altre 320 in un secondo momento. La realtà dice che sono nate in ambito nazionale 334 sale Bingo: ad oggi sono 224 le sale concessionate e 180 quelle operativ...

  • Minori e droghe: consumi e reati in Italia

    Secondo il Dipartimento della giustizia minorile, nel 2010 i minorenni (si considerano minorenni anche i 18 enni) assuntori di sostanze stupefacenti transitati nei servizi di giustizia minorile sono stati 860, con un decremento rispetto al 2009 del 1...

  • Salute: i disturbi del comportamento alimentare

    L’anoressia e la bulimia rientrano nei disturbi del comportamento alimentare (Dca). Difficile il reperimento dei dati. Secondo quanto riferisce il centro di documentazione dell’Euripses la diffusione maggiore dell’anoressia,

  • Tabagismo: i fumatori in Italia

    Sono 10,6 milioni i fumatori in Italia rappresentano il 20,7% della popolazione che ha più di 15 anni. Dei fumatori presenti sono maschi il 25,9% e femmine il 15,8%. Gli ex fumatori sono 6,7 milioni, il 13% della popolazione, i non fuma...

  • Tabagismo: le morti attribuite al fumo

    Nel XX secolo il fumo ha causato 100 milioni di decessi. Il rischio di morte di un fumatore è di 3 volte superiore a quello di un non fumatore: a 90 anni arrivano 26 su 100 maschi mai fumatori e 5 fumatori. Nel mondo i decessi causati dal fumo ogni a...

  • Tabagismo: le vendite di sigarette

    Analizzando gli ultimi 14 anni in Italia (1998/2012), si nota un picco di vendita nel 2002 con 103,1 milioni di kg. Si è trattato del picco di una crescita iniziata nel 1998 (91 milioni di kg). Dal 2002, però, le vendite hanno iniziato...

Aggiorna

La ricerca interessa 25 tag